Il fascino del Settecento

La cascina "LA BORSARELLA" di Mondovì é di origine settecentesca, eredita il suo nome dagli antichi proprietari i Conti Borsarelli di Rifreddo. Si é conservata quasi intatta dopo la sistemazione ed ampliamento del 1826 nel periodo della restaurazione seguita alla bufera napoleonica; nei suoi campi tra Tetto Cassanio e la Cappella di San Paolo il 22 Aprile 1796 venne ferito mortalmente il comandante della cavalleria napoleonica il Generale Stengel.

...in stile moderno

Un attento e meticoloso lavoro di conservazione e restauro le ha restituito tutto il suo fascino: le sale interne, gli impianti e gli arredi creano un'atmosfera unica, calda ed accogliente.

Il panorama è mozzafiato: le Alpi del Mare abbracciano La Borsarella ed il suo parco regalando in ogni momento della giornata uno spettacolo da fiaba. Il parco esterno, di oltre 50mila metri quadrati, è totalmente illuminato: fiori, alberi, sentieri, un piccolo lago ed una fontana, un grande spazio ed un piccolo angolo di paradiso.

All'interno gli spazi sono studiati per offrire la massima libertà in qualsiasi occasione

  •     4 salette riservate per servizio alla carta,
  •     1 grande salone al piano terreno con volte a botte di mattoni a vista
  •     1 salone al piano superiore, ricavato dal fienile, con grandi finestre ed una vista incantevole
  •     1 sala riunioni per meeting aziendali
  •     1 sala attrezzata riservata ai bambini

    Tutti i locali sono climatizzati.

L'esterno, da aprile a fine settembre, è un grande dehor immerso nel verde e circondato dall'arco alpino: tanti spazi attrezzati in cui poter pranzare o cenare, gustare l'aperitivo, suonare e ballare.

Ed i bambini a La Borsarella sono sempre ospiti d'onore: servizio di baby sitter,parco giochi, animazione, un menù dedicato solo a loro, e tutte le attenzioni perchè il divertimento sia assicurato.

P
P
P
P
DSCN
DSCN
P
CO
P
P
P
P

Questo sito usa alcuni tipi di cookie. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo